IN CUCINA LIFESTYLE

Il Cardamomo e le sue meraviglie

Vi ricordate che vi ho parlato della mia vita in Svezia e dei buonissimi Kanelbulle che ho mangiato là?

Se te lo sei pers* ti racconto del freddo Nord qua e della ricettina per provare anche tu a cucinare i dolcetti alla cannella qua.

Ora, tornando a noi, è stato proprio in Svezia che ho conosciuto il cardamomo, una spezia che viene inserita nell’impasto dei kanelbulle, si riconosce perchè al primo morso appaiono dei puntini neri che vagamente sanno di vaniglia ma pizzicano un pochino.

È stata la mia amica Bente a dirmi che si trattava di Cardamomo, e non riusciva a pronunciarlo bene perché non sa rollare la erre, per questo ci prendevamo in giro a vicenda!

Così, visto che sono attratta dalle spezie e dai profumi diversi dai soliti di casa, sono andata a leggermi qualcosa su google e ho scoperto alcune cose interessanti.

Innanzi tutto, quello che mi colpisce di più è l’uso di questo spezie nella medicina ayurvetica ( sai di cosa si tratta? Potrei parlartene in un prossimo articolo, scrivimi se ti farebbe piacere), secondo la quale il cardamomo ha proprietà benefiche per curare la tosse e per i disturbi dell’apparato urinario.

Invece, secondo la medicina tradizionale cinese viene usato per curare mal di stomaco e disturbi intestinali.

Per gli arabi invece rappresenta una grande fonte di potere afrodisiaco e addirittura si attribuiscono proprietà magiche a questa spezia.

Per me è molto interessante vedere come nel mondo viene considerato qualcosa che in Italia non è ancora invece conosciuto.

Per aiutarvi a capire che gusto potete aspettare di trovarvi, vi dico che il cardamomo appartiene alla famiglia delle Zingiberaceae, la spessa del pepe, curcuma e zenzero. Provate a immaginare un mix tra il dolce della curcuma, un pizzico di pepato e un pochino di aspro alla fine.

Come si usa?

Veniva usato già dai romani per la preparazione di profumi e ora è un ingrediente tipico di molti piatti delle tradizione orientale, dall’India alla Cina.

Viene usato da aggiungere a piatti di carne, pesce e per aromatizzare tè e caffè.
Nel Nord Europa è usato per la preparazione del glögg, il tipico alcolico natalizio simile al vin brulè.  Anche in Francia viene utilizzato per preparato un dolce tipico, il pain d’epices.

Qua trovi la ricette dei biscotti che ho preparato al cardamomo: semplici e veloci!

Ditemi che vi ho fatto venire un po’ voglia di partire con la scusa di andare ad assaggiare questa nuova spezia che abbiamo scoperto?

Io preparerei le valigie e andrei dritta in India, la meta del cuore che non vedo l’ora di visitare! Voi dove andreste?

P.S. Se vuoi ricevete gli articoli con un po’ di anticipo, iscriviti al box della mail-list, ti arriverà una mail per avvisarti! Grazie, pdc.

(1) Commento

  1. […] Il cardamomo è una spezia e vi parlo di lui e delle sue profumate qualità qua ♡ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.