PILLOLE DI LIBRI

Pillole di libri: Libri sotto l’ombrellone

⛱️

Torniamo a parlare di libri, se vi siete persi l’ultimo articolo dedicato allo scambio di libri e al Bookcrossing, potete recuperarlo qui.

Di nuovo estate e per me ritorno al mare. Sapete bene quanto io ami la  montagna però mi piace vivere il mare e la spiaggia come puro relax. Per me vacanza significa sdraiarsi sotto l’ombrellone, possibilmente a giugno o settembre con il venticello leggero che soffia e alternare lettura a lunghi pisolini.

Oggi vi consiglio qualche libro per questa calda estate, se invece volete consigliare voi un libro a me vi aspetto qui!

⛱️

Se stai cercando una storia vera e semplice a tratti divertente ma bisognosa di pensieri più profondi, ti consiglio “Mio fratello rincorre i dinosauri” di Giacomo Mazzariol. Racconta del percorso di un ragazzo per accettare suo fratello affetto dalla sindrome di down. Simpatico, autoironico, divertente e molto sincero.

Ve ne avevo parlato anche qui, insieme ad altri spunti.

Hai a disposizione tanti giorni o sei un/una lettore/lettrice vorace? Vuoi un libro di quelli che inizi, ti innamori alla prima pagina e poi non molli nemmeno per l’aperitivo?! Ti consiglio La verità sul caso Harry Quebert di Joël Dicker. Un thriller ben fatto, colpi di scena e intreccio di trama. 300 pagine che si finiscono subito.

⛱️

Se la formula magica è mare + ombrellone + copertina rosa, allora ti consiglio Una sera a Parigi di Nicolas Barreau. Un libro a tratti lento, romantico al punto giusto che ti trasporta per qualche ora in una Parigi vintage. Con un po’ di mistero ci racconta una storia da cinema.

⛱️

Per me invece un bel giallo è quello che ci vuole per combattere il caldo e farmi compagnia. Proseguo la lettura degli Henning Mankell. Freddo scandinavo, ispettore severo ma affettuoso, delitti che si susseguono nella mia parte di Europa preferita. Una bella collana di dodici libri può diventare un’ottima amica di viaggi.

⛱️

Libro dell’anno comunque, consigliato per tutti i gusti è la La Biblioteca di Mezzanotte di Matt Haig. Una rivisitazione forse del “Canto di Natale” ma comunque piacevole. La storia di una ragazza che triste e in procinto di una tragedia, viene visitata da un fantasma che la porta nelle sue possibili vite. Secondo me un bellissimo esercizio mentale anche per chi mette in discussione i “se avessi fatto” e i “avrei potuto fare”.

Se ti va condivi l’articolo o Taggami su Instagram.

Buona estate e buona lettura ☺️

(1) Commento

  1. […] articoli ci sarà una bellissima gita-yoga e un invito in una cantina profumata, vi presenterò i libri da leggere sotto l’ombrellone e altri, molti altri che ho in […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.